Cammini di coscientizzazione sui temi della giustizia e della
pace a scuola, in parrocchia come in città…e nel mondo …
“Come  ogni  anno,  nel  primo  giorno  di  primavera,  simbolo  di
rinascita,  la  rete  di  Libera,  gli  enti  locali,  le  realtà  del  terzo
settore,  le  scuole  e  tanti  cittadini,  assieme  alle  centinaia  di
familiari  delle  vittime,  si  ritroveranno  in  tanti  luoghi,  per
ricordare  nome  per  nome  tutti  gli  innocenti  morti  per  mano
delle mafie, creando in tutto il Paese un ideale filo di memoria,
quella  memoria  responsabile  che  dal  ricordo  può  generare
impegno e giustizia nel presente”.
Ecco  come  nasce  la  21a
“Giornata  della  Memoria  e
dell’Impegno contro tutte le mafie”.


In comunione con le seguenti realtà:
a)  Parrocchie del territorio porticese
b)  Chiesa metodista di Portici
c)  Ass.ne antiusura don Pino Puglisi
d)  Ass.ne dei commercianti antiracket Panunzio
e)  Ass.ne Methér Ghé (gruppo di acquisto solidale)
f)  Ass.ne Centro Giovani Agorà
g)  Ass.ne Imparare Giocando Onlus
h)  Gruppo dei Beni Comuni d. Tonino Bello
i)  Comunità Scout Portici IV
j)  Giovani Comunità Anima S. Cuore
k)  G.A. regionali
In continuità con quanto affermato, ecco una delle 4 tappe del
“Camminiamo, perseveriamo e qualcosa cambierà…”:

Cammino per la Giustizia e la Pace 
che si terrà  martedì  5 aprile alle 9.30.
Il breve percorso ha l’obiettivo di sensibilizzare
  la  scolaresca  dell’I.C.  Santagata  del  nostro  territorio
parrocchiale,
  i presbiteri
  gli insegnanti
  le autorità cittadine
  le persone che incontreremo per strada,
Apriamo  insieme  gli  occhi  sulla  città,  scorgiamo  le  negatività,
positività,  denunciamo  il  male,  amiamo  la  nostra  Città  ed
impegniamoci  perché  la  Giustizia  possa  trionfare  a  partire  dai
piccoli gesti che fanno la nostra vita quotidiana.
Ci  accompagna  in  questo  tragitto  a  piedi,  una  banda  musicale  di
giovani  evangelici  metodisti  inglesi  (the  National  Methodist  Youth
Brass Band), che eseguirà brani musicali. La musica si unirà  ai messaggi
scritti su volantini che saranno distribuiti, trasmettendo  note di festa
nel  nostro  quartiere:  la  trasformazione  di  atteggiamenti  e  mentalità
non sempre positive passa anche attraverso un clima di gioia.
I ragazzi dell’Istituto porteranno striscioni, disegni e quant’altro per
sensibilizzare  la  gente  che  incroceremo  sul  nostro  cammino.  Al
termine del raduno, saranno loro, i ragazzi stessi, i protagonisti di un
breve momento di lettura dei 9 Consigli scomodi contro le Mafie e di
qualche messaggio di Pace e di Giustizia.

 

Joomla templates by a4joomla